Non ci resta che votare

Quest’anno a maggio saremo chiamati a votare per le elezioni europee.

Di Milena Parotti / 13.03.2019

Ma di preciso, per cosa votiamo? Andremo a eleggere 705 eurodeputati, divisi in base alla popolazione di ciascun paese, per la legislatura 2019-2024 del Parlamento europeo. In questo momento i parlamentari sono 751 (a maggio diminuiranno a causa della Brexit) tra cui il presidente che per questa legislatura è l’italiano Antonio Tajani. Ogni paese dell’UE voterà tra il 23 e il 26 maggio, ognuno con il proprio sistema elettorale. Ad esempio, in Francia vige un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5%, mentre la Germania utilizza un sistema proporzionale senza soglia di sbarramento¹. Se c’è una soglia di sbarramento, significa che i partiti che a livello nazionale non raggiungeranno quel limite non potranno entrare nell’Europarlamento.

Fondamentalmente, cos’è il Parlamento europeo? E’ un’istituzione dell’UE insieme alla Commissione europea, al Consiglio europeo e al Consiglio dell’Unione europea, ma è l’unica istituzione che viene eletta direttamente dai cittadini. In generale, la Commissione europea propone nuove leggi, il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione europea le approvano, dopodiché tutti gli Stati membri e l’istituzione o le istituzioni dell’UE interessate le applicano. Il Parlamento europeo si riunisce a Bruxelles e a Strasburgo e si occupa di: approvare/modificare/respingere le proposte legislative proposte dalla Commissione, decidere in merito agli accordi internazionali, decidere in merito all’adesione di nuovi paesi all’UE, di eleggere il presidente della Commissione, riesaminare il programma di lavoro della Commissione. Grazie a un’iniziativa della rappresentanza italiana del Parlamento europeo per smontare “falsi miti”, sappiamo che il PE costa a ognuno di noi 3,96 euro/anno, l’equivalente di un panino. Il budget del PE è infatti di 1,999 miliardi e la popolazione comunitaria conta circa 504 milioni di abitanti, dunque mantenere in piedi il Parlamento europeo costa neanche 4 euro a ogni cittadino europeo².

Per chi possiamo votare? I deputati al PE non sono divisi per nazionalità ma per affinità politiche. Al momento sono presenti 8 gruppi politici europei, composti da almeno 25 persone e rappresentanti almeno un quarto degli Stati membri. I due gruppi più numerosi sono il “Partito popolare europeo” e “Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici”. Il primo è un gruppo di centro-destra, mentre il secondo è di centro-sinistra. Gli altri gruppi politici europei sono: Conservatori e Riformisti europei, Gruppo dell’Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa, Gruppo confederale della Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica, Gruppo Verde/Alleanza libera europea, Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta, Europa delle Nazioni e della Libertà.

Parlamento europeo a Strasburgo

L’Unione europea a volte può sembrare un’entità distante da noi, tanto che possiamo arrivare a chiederci: ma cosa fa l’Unione europea per noi? I lavori dell’UE riguardano molteplici settori, tra cui l’ambiente, la sicurezza, l’energia, l’occupazione, l’istruzione e tanto altro. Nello specifico, però, le iniziative dell’Unione europea sono innumerevoli, per questo esiste il portale What Europe Does For Me, un sito web molto semplice che illustra passo passo in che modo l’UE entra nel nostro quotidiano. Il sito è diviso in tre sezioni: 1. “nella mia regione”, 2. “nella mia vita”, 3. “in primo piano”. Ad esempio io stessa ho scoperto che, nella mia regione, “grazie ad un cofinanziamento di 76 milioni di euro, l’UE partecipa ad un progetto di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici”. Inoltre, nella sezione 2. “nella mia vita”, si possono trovare informazioni su progetti europei per studenti, lavoratori, famiglie, persone con disabilità, sportivi, turisti, e tanto altro. C’è persino una sezione sui “Consumatori di cioccolato”, nella quale leggiamo che “la legislazione dell’UE […] incoraggia la produzione di cioccolato di elevata qualità. […] Varie norme dell’UE limitano i livelli di residui di pesticidi e di altre sostanze inquinanti consentiti nei prodotti alimentari, riducendo al minimo il rischio per i consumatori.” Insomma, ce n’è proprio per tutti!

A questo punto non ci resta che una cosa da fare: votare e raccontare a chi ci sta attorno perché è importante andare a votare per le elezioni europee. Per facilitare questo processo sono nati diverse iniziative. Un esempio tra tanti è il progetto “Yvote”, che ambisce ad aumentare la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani nei processi democratici dell’Unione europea. Yvote collabora con diverse associazioni e organizzazioni europee e ha organizzato delle conventions in giro per l’Europa (Düsseldorf, Tartu, Utrecht, Sofia e Torino).
Direttamente dalle istituzioni europee arriva invece #StaVoltaVoto, detto anche #ThisTimeImVoting, #EstaVezVoto, #DiesMalWaehleIch, ecc…, ovvero uno strumento tramite il quale possiamo partecipare a eventi riguardanti le elezioni, ma soprattutto un modo per convincere tutti ad andare a votare perché “se votiamo tutti, vinciamo tutti”.

Note:
¹ Fonte: https://www.repubblica.it/dossier/politica/elezioni-europee-2019-ue-23-26-maggio/2019/01/24/news/elezioni_europee_2019_come_si_vota_in_italia_e_in_europa-217085030/
² Questa campagna è stata portata avanti su Twitter dall’account @PE_Italia con gli hashtag #facciamochiarezza e #BilancioPE

Per saperne di più:

https://what-europe-does-for-me.eu/en/home
http://publications.europa.eu/webpub/com/eu-what-it-is/en/
http://www.ansa.it/europa/notizie/europarlamento/news/2018/10/08/eurocamera-costa-meno-dun-panino-lanno-a-europei-_535050c9-b336-46ee-9f0a-a9ffbd25efb3.html
http://www.europarl.europa.eu/about-parliament/en/organisation-and-rules/organisation/political-groups
https://www.repubblica.it/dossier/politica/elezioni-europee-2019-ue-23-26-maggio

Author

Milena Parotti (Italia)

Studi: Comunicazione pubblica e politica

Lingue: italiano, inglese, francese, tedesco

L’Europa è… una grande famiglia in cui le differenze sono punti di forza.

Questo articolo è tradotto anche in Deutsch, English, Français, Malti, [Main Site], Ελληνικά e Русский.

Author: alessandra

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php