Redhead day a Breda, Paesi Bassi: Unitevi ai rossi!

Ogni anno, all’inizio di settembre, nella città olandese di Breda si radunano le persone rosse di capelli provenienti da tutto il mondo. L’intrattenimento, il divertimento e il senso di comunità sono gli elementi chiave del Redhead day, un festival che non esclude nessuno né per il suo colore di capelli, né per la sua nazionalità, né per la sua etnia.

Di Iris Pase / 5.2.2018

I castani ramati, i rossi, i rossi scuro, i biondi ramati, insomma i rossi

Rappresentano meno del 2% della popolazione mondiale ed è abbastanza raro trovare più di tre persone dai capelli rossi nello stesso posto. Tuttavia, se vi capita di visitare la città di olandese di Breda, potreste vedere centinaia o anche migliaia di persone rosse contemporaneamente. Infatti, ogni anno, nel primo fine settimana di settembre, la città ospita il Redhead Day o Roodharigendag in olandese, un festival di tre giorni dedicato alle persone dai capelli rossi.

La storia dietro a questo festival

Tutto ebbe inizio nel 2005, quando Bart Rouwenhorst, un artista locale e attuale fondatore del festival, pubblicò un annuncio su un giornale dicendo di essere alla ricerca di 15 donne rosse naturali. Come anche altri grandi artisti del passato, si pensi ai Preraffaeliti, la sua idea era quella di raffigurare queste donne rosse nei suo quadri. Sebbene non si aspettasse così tante risposte ricevette la risposta da ben più di 150 donne e invece di sceglierne 15, il Signor Rouwenhorst organizzò un’assemblea dove le donne potevano essere elette, partecipando alla lotteria. Ed ecco com’è nato il primo Roodharigendag.

Galleria: Immagini dall’edizione del Redhead Day del 2017 © Iris Pase

Il festival oggi

Il festival è cresciuto parecchio col passare degli anni e ora intrattiene i suoi partecipanti con tre giorni di puro divertimento. Tutto inizia di venerdì con il kick-off party: un’occasione durante la quale si possono incontrare sia vecchie che nuove amicizie, mentre si balla per tutta la notte. Nei due giorni seguenti si tengono diverse attività che includono sessioni di speed-meeting, giri nei pub, gare sui tacchi alti (solo per i ragazzi, ovviamente!), conferenze e tanto altro ancora! Non sono richiesti né biglietti o quote di partecipazione. Dovete solo armarvi di entusiasmo per far parte del “gruppo”. Indipendentemente dal colore dei capelli, che siano rossi o no, sarete i benvenuti. All’evento partecipa gente proveniente da ogni parte del mondo: Germania, Belgio, Francia… alcuni arrivano persino dagli Stati Uniti o Israele per partecipare al festival del Redhead Day. E quando dico che siete tutti benvenuti, lo dico sul serio: ciò che incanta chiunque partecipi all’evento è il senso di comunità e d’apertura che caratterizza il Redhead Day.

Con la sua grandiosa e crescente partecipazione l’edizione del Redhead Day del 2017 è stata l’ultima ad aver avuto luogo a Breda per il bisogno di una location più grandeper sfruttare appieno il suo massimo potenziale. Quindi cosa aspettate? Non vedete l’ora di ospitare migliaia di rossi nella vostra città natale? Chiamateli e organizzate un nuovo festival! 😉

Author

Iris Pase (Italia)

Studi: Storia e Filosofia (Università Ca’ Foscari)

Lingue: italiano, inglese

L’Europa è… incontrare un altro europeo o europea e sentire una storia, cultura e mentalità comuni.

Blog: The Venetian Rover

Traduttrice

Chiara Balsamo (Italia)

Occupazione: Traduttrice e proofreader

Lingue: Italiano, Inglese, Tedesco e Finlandese

Questo articolo è tradotto anche in Deutsch, English, Español, Français, Malti e [Main Site].

Author: Anja

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php