Natale nel Regno Unito

Dicembre è il periodo dell’anno in cui improvvisamente le tradizioni diventana di fondamentale importanza per molti di noi. Ogni nazione, ogni regione e persino ogni famiglia hanno i loro modi speciali di festeggiare il Natale. In questa rubrica, gli autori di MH ci parleranno delle loro tradizioni preferite.

Di Sarah Robinson / 19.12.2017

Le tradizioni natalizie nel Regno Unito sono cambiate negli anni come in altri paesi del mondo, ma la cosa che preferisco di più del Natale in Gran Bretagna è come le vecchie tradizioni si sposino con le nuove, anche se le cose cambiano.

Se chiedete a qualsiasi britannico qualcosa sul Natale, vi dirà che ogni anno sembra cominciare sempre più presto. Anche se questo fatto è vero, può essere più che altro un modo di concedersi un po’ al nostro passatempo preferito annuale: lamentarci. La stessa esasperante playlist natalizia viene ripetuta per due mesi consecutivi sia nei supermercati, sia nei negozi che da Harrods, uno dei grandi magazzini più famosi di Londra che apre la sua caverna natalizia all’inizio di novembre. Gli alberi di Natale iniziano ad essere messi e addobbati a fine novembre e l’atmosfera diventa gioiosa quando si vedono le luci che scintillano attraverso le finestre.

Il racconto tradizionale per eccellenza del Natale, sia come libro che come produzione filmica, è Canto di Natale (1842) di Charles Dickens. I giovani invece preferiscono guardare film più moderni come Love Actually- L’amore davvero (2003). Le emittenti televisive mettono in onda The Snowman che è un cartone animato molto famoso. Se non l’avete mai visto, non lasciatevelo scappare! Date un’occhiata a questo video.

Un’altra tradizione importante durante il periodo natalizio è andare a teatro per vedere una panto (abbreviazione di pantomima), che esiste già dal XIX secolo. Una pantomima è basata sulla storia di una fiaba tradizionale o moderna, come Biancaneve o Peter Pan, ma con pochi colpi di scena. Gli attori maschi compaiono in carrozza ed interpretano ruoli di “donna anziana” come la madre o la matrigna (spesso chiamata la Dama), mentre le giovani donne, in calzoni stretti, fanno la parte dei giovani eroi maschi. In questo tipo di rappresentazioni vi è molta comicità e allusioni sessuali. Le parti che preferisco sono quelle in cui gli attori si travestono da animali, in genere da mucca o cavallo e mentre inciampano sullo sfondo (o spesso in primo piano). La partecipazione del pubblico è un must, infatti gridano le frasi della pantomima tradizionale o vengono trascinati sul palco. Lo spettacolo può essere sia banale, sia satirico che strano e anche molto divertente.

Tuttavia alcune cose rimangono sempre uguali. La regina pronuncia sempre il suo discorso durante il giorno di Natale, messo in onda dalla BBC dal 1957 e la gente appende ancora l’edera o l’agrifoglio nelle loro case, come si faceva ai tempi Precristiani per il solstizio di inverno. Non manca mai il tacchino arrosto, i Christmas cracker (no, non quelli che si mangiano!) e la mattina di Natale ci si sveglia sempre con la piccola speranza che nevichi.

Autore

Sarah Robinson (Inghilterra)

Studi: Francese e Tedesco e Letteraturaench and German Language and Literature

Lingue: Francese, Tedesco, Inglese

L’Europa è… complessa e inestimabile

Traduttrice

Chiara Balsamo (Italia)

Questo articolo è tradotto anche in Deutsch, English, Español, Français, Malti e [Main Site].

Author: Anja

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close